portrait_cristie_boff

Cristie Boff nasce nel 1976 a Porto Alegre, capitale dello Stato del Rio Grande do Sul, in Brasile. Si avvicina al mondo della pittura nel 1997, quando frequenta un corso di disegno e pittura presso l’Accademia Italiana a Firenze. Da qui comincia il suo percorso e la sua evoluzione artistica, costellata di varie esperienze. Dopo un’esperienza in Brasile dove apprende le basi per la pittura ad olio nel 1999 torna in Italia per frequentare un corso di gioielleria all’Accademia Riaci, a Firenze. Rimanendo affascinata dal corso decide di continuare su quel frangente e frequenta un altro corso di Gioielleria contemporanea, prima a Firenze nel 2000, successivamente in Brasile nel 2008 fino ad arrivare alla Laurea presso l’Accademia delle Belle Arti di Firenze nel 2015.

Il lavoro di Cristie consiste nel dipingere su tele di cotone che prepara personalmente utilizzando una particolare tecnica e soprattutto un materiale insolito che è la colla di coniglio. Quando una tela viene trattata così, al momento della pittura risulteranno delle piccole imperfezioni, che andranno a rappresentare i segni che il tempo lascia lungo lo scorrere della vita di ognuno di noi.

Colore, time line e segni lasciati dal tempo: queste sono le fondamentali caratteristiche presenti in ogni paesaggio astratto che Cristie dipinge. La concezione di tempo che ci propone l’artista attraverso i suoi quadri è uno scorrere sempre diverso ma allo stesso tempo si percepisce una continuità rappresentata dalla time line, dove avvengono le varie trasformazioni della vita. Tutto muta lungo la linea temporale: cambia il nostro corpo, cambiano le persone che ci circondano, i colori, cambia la nostra vita.

La linea è il ciclo continuo e mutevole, è vita e morte, è rinascita e trasformazione; sia della natura che dello spirito.

firma_light_piccola